Strutture ricettive Ecolabel UE, un mercato importante per la detergenza verde

Con l’entrata in vigore dei nuovi criteri Ecolabel UE per le strutture ricettive  per effetto della Decisione (UE) 2017/175 del 25 gennaio 2017 cresce l’importanze del settore turismo per il mercato dei prodotti per la detergenza verde.
I servizi di ricettività turistica e di campeggio al momento in possesso del marchio Ecolabel UE dal report ISPRA pubblicato nel 2016 sono 195 strutture ricettive e 23 campeggi.

Il Trentino Alto Adige, con 61 licenze, è la prima regione italiana per servizi di ricezione turistica certificati Ecolabel, seguito da Toscana (53) e Puglia (43).

georeferenziazione_Ecolabel_UE

Nei servizi di ricettività turistica certificati Ecolabel UE la pulizia e l’igiene delle strutture turistiche certificate (alberghi, hotel, campeggi, ecc.) deve avvenire con detergenti a basso impatto ambientale, preferibilmente anch’essi in possesso della certificazione Ecolabel UE che devono rispettare dei criteri predefiniti che ne garantiscono l’eccellenza ambientale e qualitativa, elaborati tenendo conto di aspetti:

  • Prestazionali (efficienza, durata, etc)
  • di composizione (materiali usati e contenuto di determinate sostanze)
  • di processo produttivo (efficienza ambientale del processo, impiego di determinate sostanze)
  • di fine di vita del prodotto (recuperabilità, riciclabilità e disassemblaggio).

Leggi la Decisione (UE) 2017/175 del 25 gennaio 2017

Scarica l’elenco delle strutture ricettive certificate Ecolabel UE

Salva

Lascia un commento